Natale si avvicina.
Quest’anno complice tempo in più ho deciso che avrei fatto una produzione intensiva di biscotti. Erano anni che non mi capitava di immaginare il tempo.
Ma come accade sempre quando le aspettative sono alte, gli ultimi 10 giorni sono stati caratterizzati da infinite cose da fare, recite, saggi e prove extra. E ovviamente abitando in una casa con due bambine sotto il metro e cinquanta : malanni di stagione.
Tutto ciò condito da notti insonni, nervi a fior di pelle, corse per cercare di star dietro a qualche sporadico evento di quelli programmati. E così, anche quest’anno, arrivo in ritardo. Per fortuna la tabella di marcia la stilo io, quindi mi perdono, mi do una sonora pacca sulle spalle e condivido con voi una ricetta rivisitata. Ne ho unite un paio aggiustando quantità e forme.
Ma adesso bando alle ciance, profumati biscotti di Natale aspettano di entrare in un forno già a temperatura!
Fiocco ai grembiuli!


Ingredienti

200 g di miele 

1 uovo 

1 c.io di olio

scorza di 1 limone bio grattugiata 

1 pizzico di bicarbonato

250 g circa di mix c schär *

125 g di frutta secca mista (io nocciole, mandorle e noci pecan)

125 g di gocce di cioccolato *

*gli ingredienti contrassegnati per essere idonei devono riportare la scritta senza glutine o la spiga barrata.


Procedimento

Accendi il forno a 170 gradi.

Ammorbidisci leggermente il miele (se occorre) nel microonde per 20 sec.

Su un piano metti 200 g di farina e fai un buco al centro (come fosse un cratere). Aggiungi nel buco  l’uovo, il miele gli aromi e mescola con le mani o con una forchetta. Aggiungi la frutta secca e inizia a impastare. Quando inizia a stare insieme unisci anche le gocce di cioccolato.

A questo punto inizia ad aggiungere la farina che ti è rimasta poco alla volta, devi ottenere un impasto che sta insieme ma che non sia secco o duro. A me è servita tutta, ma essendoci il miele l’assorbimento dipende molto dalla sua fluidità e consistenza. 
Devi regolarti un pochino a occhio con la farina, può servire tutta o meno oppure poca di più. 

L’impasto è pronto quando il panetto risulta sodo e malleabile; ora preleva un po’ di pasta dalle la forma di pallina, mettila in una teglia e schiacciala leggermente (deve restare rotonda). Continua fino a esaurimento impasto.

Cuoci per 20, 25 minuti, insomma fino a doratura.

Nel frattempo metti su un tè, una musica che adori e preparati ad assaporare un biscotto natalizio diverso dal solito.

Buone feste, Gió.

Note
  1. Questi biscotti sono molto particolari. Io li adoro, ma in famiglia sono quasi l’unica. Se come me adori il miele provali senza indugio.
  2. Le ricette antiche hanno come quantità di farina qb. Io cerco insieme a voi di dare un minimo di grammatura. Quando impasto ricette di questo tipo tendo a essere paziente, ovvero pronta a regolarmi con la farina, accettando di non usarla tutta o ad aggiungerne se necessario. 

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *